Vino Cannonau Sardo Vendita Vino Cannonau Sardo Vendita Vino Cannonau Sardo online della Sardegna Migliore

 Essere BioIntegrale impone il massimo rispetto
delle viti e dei terreni:
in Olianas lavoriamo i terreni con Vegas e Dinette,
i nostri cavalli da tiro,
per migliorare la vitalità del terreno
e consentire il radicamento delle piante
negli strati più profondi del suolo.  
Le vigne

A un’altitudine di 370 metri sul livello del mare, la nostra Tenuta ha 16 ettari vitati: 12 a bacca rossa, 4 a bacca bianca, con densità per ettaro di 5500 piante e un’età media delle viti tra i 10 e i 14 anni.
Il sistema di allevamento è in parte a guyot ed in parte a cordone speronato permanente.

La nostra filosofia BioIntegrale comporta il massimo rispetto delle viti e dei terreni: vietato l’uso di diserbanti, concimi chimici e prodotti di sintesi per la difesa fitosanitaria della pianta. Limitato l’uso di mezzi cingolati o su gomma – che comportano un eccessivo compattamento del terreno: privilegiamo invece l’uso di animali, tra cui cavalli da tiro.

Non è folklore, ma un metodo antico che potenzia il radicamento fino agli strati più profondi del suolo e assicura longevità alle nostre piante.

La vendemmia è tassativamente manuale, con selezione dell’uva direttamente in campo. La data di raccolta viene stabilita dopo un accurato controllo delle caratteristiche sensoriali (con l’assaggio dell’uva in campo) e chimiche (zuccheri, polifenoli e acidità).

La gestione della fertilità del terreno avviene attraverso concimazioni organiche e sovesci.
Solo se necessario, apportiamo microelementi esclusivamente di origine biologica.

I colori tipici in Olianas: terra, viti, cielo.

Vegan e Dinette, i nostri cavalli da tiro.

I colori tipici in Olianas: terra, viti, cielo.
Vegan e Dinette, i nostri cavalli da tiro.

I filari della Tenuta a giugno.

Non tagliamo mai le femminelle, per non stressare troppo la pianta.

I filari della Tenuta a giugno.
Non tagliamo mai le femminelle, per non stressare troppo la pianta.

Dei nostri 20 ettari, 16 sono vitati e 4 coltivati ad alberi da frutto.

Dei nostri 20 ettari, 16 sono vitati e 4 coltivati ad alberi da frutto.
 La vendemmia è tassativamente manuale, con selezione dell’uva direttamente in campo. 
Bacca rossa

I terreni destinati a vitigni a bacca rossa sono di due tipologie.

Parte degli ettari coltivati a cannonau e a bovale sono argilloso-sabbiosi del Miocene Medio: più profondi e di colore scuro, hanno una moderata presenza di scheletro. Quest’area, grazie alla conformazione ad anfiteatro naturale, è la più riparata dai venti e la più calda.
I vini ottenuti da questa microarea sono più strutturati, con una buona maturazione polifenolica.

L’altra parte di terreni impiantati a cannonau e a carignano, invece, è di tipo sabbioso con intercalazioni argillose, sempre del Miocene Medio: di colore bruno-giallastro, sono suoli che possono contare su una buona ventilazione che mitiga la calura estiva, favorendo così un ottimo sviluppo dei profili aromatici.
Le uve di quest’area sono molto più fruttate e fresche.

I VITIGNI

  • Cannonau (8 ettari, 66% della superficie vitata in rosso);
  • Bovale sardo (2 ettari, 16%);
  • Carignano (1 ettaro, 8%);
  • Altre varietà (1 ettaro: cabernet sauvignon 3%, syrah 3%, tintillu (alicante bouschet) 2%, montepulciano d’Abruzzo 2%).

 

Bacca bianca

Per questi vitigni abbiamo scelto i terreni più sciolti della Tenuta, di origine sabbioso-argillosa risalenti al Miocene, con presenza di conglomerati e marne arenacee. Grazie alle caratteristiche pedoclimatiche (buona ventilazione, scarsa umidità e forte escursione termica) i nostri vini bianchi esprimono al meglio la freschezza e l’eleganza del vermentino.

I VITIGNI

  • Vermentino (3 ettari, 75% della superficie vitata in bianco);
  • Nasco (1 ettaro, 25%).

Vino Cannonau Sardo